Andar per cimiteri: il Monumentale di Milano

Poco distante dalla stazione di Garibaldi, spesso il cimitero Monumentale è una scoperta anche per gli stessi milanesi, abituati a passarvi frettolosamente davanti, sottovalutando l’interesse storico e artistico di questo museo a cielo aperto, dove riposano numerose personalità di spicco della città e si trovano sculture realizzate da famosi artisti dell’epoca.

DSCN0473

La realizzazione del Monumentale iniziò nel 1866 per opera dell’architetto Carlo Maciachini, con un’estensione originaria di 180.000 mq: oggi nel centro della città, si trovava all’epoca quasi in aperta campagna. Sin dalla fondazione era previsto che il cimitero ospitasse numerose tombe di famiglia, divenendo nel tempo l’ultima dimora prescelta dai milanesi più illustri. Vagando per i viali si trovano sepolture di stile eclettico, diverse per gusto, realizzazione artistica e credo religioso dei committenti: il Monumentale infatti ospita anche tombe di “israeliti” e “acattolici”.

DSCN0469

L’edificio principale, ribattezzato Famedio, è una sorta di Pantheon dedicato agli uomini illustri o dai grandi meriti storici e artistici, legati alla città di Milano: la lista con i nomi dei prescelti viene aggiornata periodicamente. Oltre al sepolcro di Alessandro Manzoni e al monumento dedicato a Giuseppe Verdi si trovano lapidi che commemorano Arrigo Boito, Giuseppe Mazzini, Ugo Foscolo, Carlo Cattaneo, Francesco Hayez, Salvatore Quasimodo, e molti altri.

monumento funebre realizzato da E.Bazzaro

monumento funebre realizzato da E.Bazzaro

Tra il Famedio e il Tempio crematorio, oggi non più in uso (il primo con questa funzione a Milano, all’epoca duramente contestato dai cattolici), lungo i viali innumerevoli tombe di famiglia rivaleggiano tra loro per grandezza e originalità. Spiccano le sculture funebri di Ernesto Bazzaro, esponente della Scapigliatura meneghina. Passeggiando tra i bossi, in un giardino popolato da statue e fantasmi, non è raro farsi affascinare da un viso antico che seppur incorniciato non ha perso la sua bellezza, o da una bambola abbandonata sulla tomba di una bambina.

DSCN0492

tomba della famiglia Campari

tomba della famiglia Campari

San Francesco predica agli uccelli (tomba Cusini) di Arrigo Minerbi

San Francesco predica agli uccelli (tomba Cusini) di Arrigo Minerbi

DSCN0511

DSCN0506

Epigrafe tratta dal Notturno di d'Annunzio

Epigrafe tratta dal Notturno di d’Annunzio

 

 

 

Annunci

Informazioni su madamearquebuse

https://madamearquebuse.wordpress.com/about/
Questa voce è stata pubblicata in (di)vagando e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Andar per cimiteri: il Monumentale di Milano

  1. Vuc's ha detto:

    A questo punto ti consiglio di ascoltare la canzone dei Baustelle, uscita quest’anno. Dal titolo “Monumentale”
    Proprio ieri sera ci pensavo, ascoltandola…

  2. federico federici ha detto:

    Ma quali Baustelle… in un’atmosfera simile ci vuole Arvo Part, oppure qualcosa di Ash Ra Tempel.

    • Vuc's ha detto:

      Beh i Baustelle, come questo post, ti mettono la curiosità di farci due passi. Qualche titolo per una playlist d’occasione?

      • madamearquebuse ha detto:

        mi fa piacere di aver suscitato curiosità riguardo al Monumentale, ma il sottofondo ideale secondo me è proprio il suo silenzio, irreale in una grande città, rotto solo dai richiami delle cornacchie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...