Il Carnevale di BLOG UNITI – Carnevale e musica

Dopo il Natale di Blog Uniti, ecco una nuova proposta a tema carnevalizio: anche questa volta ogni blogger che partecipa al progetto suggerirà un’idea originale e curiosa in tema con la festa. Se siete curiosi di scoprire le proposte delle altre partecipanti a Blog Uniti, ecco i link:

Valeria Boffi

Donata Bonanomi

Giulia Boscolo

Sara Citterio

Valentina Romano

Ainhoa in Sardinyia

 

 

CARNEVALE e MUSICA CLASSICA

La natura goliardica ed irriverente del Carnevale, lo stravolgimento dei ruoli gerarchici e le maschere, che permettono ad ognuno di attribuirsi una nuova identità a piacimento: niente sembra più distante dall’universo della musica classica, che oggi molti sono portati a percepire come elitaria e distaccata dalla quotidianità. Eppure diversi compositori si sono fatti soggiogare dal fascino sovversivo di questa festività.  La composizione forse più celebre in merito è Il Carnevale degli Animali (Le Carnaval des Animaux) del musicista francese Camille Saint-Saëns (1835-1921). Saint-Saëns, ex bambino prodigio, pianista, organista, amico dei maggiori compositori contemporanei oltre che scrittore, scienziato filosofo e brillante intellettuale, fu una delle personalità di spicco della Francia di fine Ottocento. Spesso dimenticato e misconosciuto anche dagli amanti della classica, per la sua fama di “reazionario” e tradizionalista musicale, deve la sua popolarità paradossalmente proprio ad un opera tutt’altro che canonica, Il Carnevale degli animali. Il Carnevale è una suite per pianoforte e orchestra composta da una successione di brani, ognuno dei quali descrive musicalmente, con chiari intenti ironici, un animale. L’ascoltatore troverà e riconoscerà leoni, asini selvatici, galline e persino pianisti (parodizzati con un ripetitivo esercizio di scale, che banalizza le possibilità dello strumento) e critici musicali, identificati con i “fossili” (Fossiles) per la loro rigidità di giudizio. Molti brani presentano delle citazioni buffe di altre composizioni famose, come la versione rallentata del Can Can di Offenbach in Tartarughe, o l’autocitazione di un balletto dello stesso Saint-Saëns ne Il Cigno, il brano più celebre della suite.

Qualche decennio prima di Saint-Saëns, Robert Schumann (1810-1856) compose il Carnaval per pianoforte. La bizzarra indole del compositore e critico musicale tedesco, che si identificava alternativamente in Florestano (rappresentazione del suo lato più passionale) ed Eusebio (il lato razionale e calmo), non poteva sottrarsi alla suggestione dei cambi d’identità ed ai travestimenti carnevaleschi. Nella composizione, dedicata alla prima fidanzata Ernestine von Fricken (che di lì a poco Schumann lascerà per legarsi a Clara Wieck, pianista prodigio), si susseguono piccoli ritratti in musica dedicati a vari personaggi, reali o immaginari: Ernestine, Clara Wieck, Fryderyk Chopin, Arlecchino, Colombina, Pierrot e anche lo stesso compositore, nella doppia veste di Eusebio e Florestano. In questo brano Schumann gioca con spirito carnevalesco anche con le note musicali utilizzate (che in tedesco vengono indicate con delle lettere dell’alfabeto): A, S, C e H (la, mi bemolle, do e si) compongono il nome del paese natale della fidanzata (Asch) e appaiono anche nel cognome dello stesso SCHumAnn.

Gli esempi citati non sono ovviamente le uniche composizioni musicali legate al Carnevale:  pur esente da  intenti carnevaleschi parodici, basti pensare al celeberrimo tema musicale Il Carnevale di Venezia, eseguito con variazioni virtuosistiche da Paganini, Rossini e Chopin, solo per citare gli esempi più celebri.

Annunci

Informazioni su madamearquebuse

https://madamearquebuse.wordpress.com/about/
Questa voce è stata pubblicata in (di)vagando, c'est moi, colonna sonora e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...