Ritratti pericolosi

Sin dal Ritratto di Dorian Gray ci era stato rivelato il pericoloso potere negromantico dei ritratti: La donna del ritratto ( The woman in the window) di Fritz Lang (1944), tratto dal romanzo Once off guard di J. H. Wallis,  riprende in salsa noir il tema del ritratto come oscuro catalizzatore del male, aggiungendovi il tema del doppio e oscillando sui labili confini dell’inconscio.  Un maturo professore universitario di psicologia, Richard Wanley, rimasto solo dopo la partenza di moglie e figli per le ferie, prima di uscire dal club con cui è solito ritrovarsi con gli amici, si sofferma ad osservare una vetrina. Qui campeggia il ritratto di una donna stupenda, sulla cui identità gli amici cominciano a fantasticare. Conclusa la serata, Richard incontra, di fronte alla vetrina, proprio la donna ritratta nel quadro, con una bellissima sequenza di inquadrature in cui vediamo il volto della donna reale apparire riflesso accanto al suo stesso volto dipinto.

la donna del ritratto e loriginale

Da questo incontro fortuito avrà inizio una serie di eventi impensabili nella vita della tranquillo professore: accettando l’invito a casa della disinvolta sconosciuta, si troverà coinvolto in un omicidio (l’amante della ragazza che aveva tentato di ucciderlo), e, costretto a disfarsi del cadavere, commetterà una serie di errori che porterà la polizia sulle sue tracce, in un crescendo di suspance; nel frattempo la ragazza viene ricattata dalla guardia del corpo del defunto, che si scopre essere un magnate della finanza. Fallito il tentativo di uccidere il ricattatore somministrandogli del veleno, la donna ed il professore sono in preda all’angoscia, e Richard, sicuro ormai di finire al patibolo, si avvelena…

Il finale, stupefacente per l’epoca e ritenuto troppo sbrigativo, è in realtà fulminante: Wanley si risveglia al club, il suo incontro con la donna fatale e l’omicidio sono stati solo un sogno, forse la realizzazione del suo inconscio desiderio di evasione dalla monotona routine università-famiglia: uscendo dal locale e ripassando davanti alla vetrina del ritratto, il professore si guarderà bene dall’accettare le avances di una passeggiatrice che appare anche lei  -con un divertente effetto doppio che fa ripetere al protagonista le stesse azioni- dietro all’inquietante dipinto.

Annunci

Informazioni su madamearquebuse

https://madamearquebuse.wordpress.com/about/
Questa voce è stata pubblicata in la settima arte e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...