Napoleone e l’impero della moda: moda e società dalla rivoluzione alla restaurazione

Che la moda sia stata (e sia tuttora) uno specchio della società, è cosa nota e risaputa. Non tutti sanno però che anche Napoleone in persona si interessò all’argomento e fu uno dei primi a percepire l’importanza e  la portata sociale del fenomeno. Nell’estate 2010 la Triennale di Milano ha ospitato Napoleone e limpero della moda, un interessante viaggio nell’Ottocento attraverso gli abiti, tutti originali, di proprietà di due collezionisti curatori della mostra, Cristina Barreto e Martin Lancaster. Oltre agli abiti, sono esposte numerose stampe e vignette umoristiche tratte da Costume Parisien, una delle prime riviste di moda della storia. Dalla praticità e maggiore comodità delle vesti, risultato innovativo ottenuto dalla Rivoluzione francese, che abolisce corsetti e costrizioni anche per gli abiti femminili, si passa all’inconfondibile e sensuale stile Impero, con vestiti che ricordano l’abbigliamento dell’antica Grecia e dell’Impero Romano (immancabile punto di riferimento per la grandeur napoleonica). L’elemento di novità è rappresentato dai preziosi e coloratissimi scialli d’ispirazione orientale, probabilmente souvenirs delle campagne in Egitto ed in Siria, immancabili nel guardaroba di Joséphine de Beauharnais. Gli abiti da sera sono accompagnati da preziosi cammei (sempre d’ispirazione greca), gioielli ed accessori, ma non mancano esempi di abiti “da tutti i giorni” o per occasioni come nozze, nascite, lutti. Interessante il confronto tra la moda francese, già allora più vezzosa e raffinata, ed il maggior rigore degli abiti d’Oltremanica. Dopo i fasti napoleonici, la scure della Restaurazione colpisce anche gli armadi delle dame europee e specialmente francesi che di lì a poco si troveranno nuovamente ingabbiate in abiti rigidi e  costrette dai corsetti, in puro stile Vittoriano.

 

Pubblicato su  Inlibertà

luglio 2010

 

Annunci

Informazioni su madamearquebuse

https://madamearquebuse.wordpress.com/about/
Questa voce è stata pubblicata in (di)vagando e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...